Home > Cultura > O livro que você gosta
Escolha o livro que vocé gosta...

..aprenda o idioma de seus pais...

leia em Italiano...

Na Italia...

Roma-Galleria Alberto Sordi, Feltrinelli Musica, Libri e, Caffé... 

  

Nelle librerie Feltrinelli si respira un’aria da grande mela difficile da trovare altrove. Sarà perché non sono mai deserte, o perché in molti vi si danno appuntamento per parlare di lavoro o di amori in corso, sarà perché ci si fa sempre volentieri una sosta con un caffè o un tramezzino per sbirciare un libro, una rivista o il giornale....     

 

***

Livros em lançamento Janeiro 2012

SPECCHI

Una storia quasi universale

Eduardo Galeano

Gli specchi di Galeano, proprio come quello di Alice tornata dal Paese delle Meraviglie, sono capaci di mostrarci non solo il mondo alla rovescia, ma proprio tutto un altro mondo. Dalle guerre romane a Cristoforo Colombo, dalla "fondazione" del machismo all'invenzione della democrazia, questo racconto offre una ricostruzione della storia dell'umanità impossibile da trovare nei libri o sui giornali, dove di solito si legge la versione dei vincitori.

INTELLIGENZA EMOTIVA

Goleman Daniel

Perché le persone più intelligenti nel senso tradizionale del termine non sono sempre quelle con cui lavoriamo più volentieri o con cui facciamo amicizia? Perché i bambini dotati ma provenienti da famiglie divise hanno difficoltà a scuola? Perché un ottimo amministratore delegato può riuscire un pessimo venditore? Perché, sostiene Goleman, l'intelligenza non è tutto. A caratterizzare il nostro comportamento e la nostra personalità è una miscela in cui il quoziente intellettivo si fonde con virtù quali l'autocontrollo, la pervicacia, l'empatia e l'attenzione agli altri: in breve, l'intelligenza emotiva.

IL FONDAMENTALISTA RILUTTANTE

Mousin Hamid

Ogni impero ha i suoi giannizzeri, e Changez è un giannizzero dell'Impero Americano. Giovane pakistano, ammesso a Princeton grazie ai suoi eccezionali risultati scolastici, dopo la laurea summa cum laude viene assunto da una prestigiosa società di consulenza newyorkese. Diventa cosi un brillante analista finanziario, sempre in viaggio ai quattro angoli del mondo per valutare i potenziali di sviluppo delle imprese in crisi. Impegnato a volare in business class tra Manila e il New Jersey, Lahore e Valparaiso, e a frequentare l'alta società di Manhattan al braccio della bella e misteriosa Erica, Changez non si rende conto di far parte delle truppe d'assalto di una vera e propria guerra economica globale, combattuta al servizio di un paese che non è il suo. Finché arriva l'Undici settembre a scuotere le sue certezze. "Vidi crollare prima una e poi l'altra delle torri gemelle del World Trade Center. E allora sorrisi". È questo il primo sintomo di un'inarrestabile trasformazione. Il businessman in carriera, rasato a puntino e impeccabilmente fasciato nell'uniforme scura del manager, comincia a perdere colpi. La produttività cala e la barba cresce, quella barba che agli occhi dei suoi concittadini fa di ogni "arabo" un potenziale terrorista. E mentre gli Stati Uniti invadono l'Afghanistan, il Pakistan e l'India sembrano sull'orlo di una guerra atomica, giunge per Changez il momento di compiere un passo irreversibile...*** 

Livros em Lançamento Janeiro 2011

LA VITA DAVANTI A SÉ

Roman Gary

Eroe di guerra, diplomatico, cineasta, Romain Gary si suicidò il 3 dicembre 1980. La sua scomparsa fece scalpore ma il vero colpo di scena arrivò quando, pochi mesi dopo la morte, si scoprì che Gary ed Emile Ajar, autore del romanzo "La vita davanti a sé", erano in realtà la stessa persona. Il libro, che narra le vicende di Momo, ragazzo arabo nella banlieu di Belleville, figlio di nessuno, accudito da una vecchia prostituta ebrea, vinse il Goncourt inaugurando uno stile gergale da banlieu e da emigrazione, cantore di quella Francia multietnica che cominciava a cambiare il volto di Parigi.

***

Livros em Lançamento JUNHO 2010

ASCOLTA IL MIO CUORE

Bianca Pitzorno

Quando la nuova maestra viene soprannominata Arpia Sferza e quando ogni giorno di scuola si trasforma in una battaglia, potete ben credere che in IV D ne succedono davvero di tutti i colori! Tra scheletri da rimontare e motociclette, generali austriaci e fantasmi in cornice, lettrici di fotoromanzi e pantere di velluto, tre eroine come Elisa, Prisca, Rosalba condurranno la loro lotta contro l'ingiustizia, a costo di aspettare che la vittoria arrivi lenta ma inesorabile come una tartaruga... Età di lettura: da 11 anni.

A CAVALLO DELLA SCOPA

Bianca Pitzorno

Vi piacerebbe avere una piccola scopa da cavalcare volando in alto in alto nel cielo? E incontrare uno gallinaceo preistorico che, a fargli "buh!", vi lancia contro tutte le penne restando nudo come un pollo da mettere in forno? E poter controllare su una sfera magica quello che fanno i vostri genitori quando voi non ci siete? Queste e molte altre cose impara la principessina Isotta nella grotta della strega Etrusca Cruscòn, che crede di averla rapita, ma che in realtà le offre una bellissima vacanza. Nel volume il CD audio con la favola letta da Bianca Pitzorno. Età di lettura: da 5 anni.

LA CASA SULL'ALBERO

Bianca Pitzorno

Tutti i bambini sognano, prima o poi, di avere una casa segreta dove vivere lontano da regole e doveri, nella più assoluta libertà. Ma non tutti, però, sono fortunati come Aglaia, che va ad abitare insieme a Bianca, un’amica grande, capace di incredibili prodezze, in cima a un fantastico albero sul quale crescono frutti di ogni genere. E non tutti riescono a mettere insieme, come le nostre due eroine, una famiglia stravagante composta da cani volanti, gatti che parlano, neonati che miagolano e piante carnivore. Un fuoco d’artificio di sorprese e di invenzioni. Età consigliata: da 9 anni.

***

Livros em Lançamento Fevereiro 2010

L'imbroglio nel lenzuolo

Francesco Costa

1905: il cinematografo conquista Napoli, ma atterrisce i cafoni del circondario ai quali pare una diavoleria che chiamano "'o 'mbruoglie dint'o lenzuolo". Marianna, erbivendola analfabeta, scopre di essere l'attrice di "La casta Susanna", un film di sei minuti in cui si bagna nuda nel lago d'Averno. Ma com'è accaduto che Marianna sia diventata, a sua insaputa, la protagonista del film? La verità la sa Federico, il realizzatore della pellicola, ma intende ricostruirla anche Beatrice, la scrittrice torinese a cui era stato inizialmente offerto il ruolo. Le loro due voci si alternano, così, a quella di Marianna in un doloroso sforzo di memoria che ripercorre la storia del film e dei loro tormentati rapporti.

La vita senza me

Maria Venturi

Sally arriva poco più che ventenne a cercare lavoro in un lussuoso ristorante e piano-bar alla periferia di Roma, e dopo sei anni i proprietari si domandano come mai una ragazza così bella e brillante si accontenti di fare la guardarobiera. Oliviero ha 38 anni, ha trasformato la piccola industria ereditata del padre e si è buttato nel lavoro per non pensare alla sua vita sentimentale. Nel passato di entrambi ci sono errori, dolori, figli perduti da salvare e riconquistare. Solo nell’amore che divampa, irresistibile, troveranno il coraggio e la capacità di rinascere. Due anime in fuga da un passato tormentato, un uomo e una donna capaci di trovare nell’amore e nell’appoggio reciproci la forza di ricominciare da capo una nuova vita. Insieme.

Innamorarsi dell’amore

Osho

"Non posso definire l'amore; posso indicarti la via per farlo crescere, posso insegnarti come piantare una rosa, quanto innaffiarla, quanto concime darle, come proteggerla. E un giorno, all'improvviso, spunta il fiore e la tua casa è inondata di profumo. E così che l'amore accade." "L'amore è la sola religione, la sola divinità, l'unico mistero da vivere e da comprendere. Nel comprendere l'amore, avrai compreso tutti i saggi e i mistici del mondo." "Anziché pensare a come ricevere amore, inizia a darlo. Se lo dai, lo riceverai. Non esiste altra via."

***

Livros em Lançamento Janeiro 2010

I miti del nostro tempo

Umberto Galimberti

Culto della giovinezza, idolatria dell’intelligenza, ossessione della crescita economica. E ancora: tirannia della moda, ansia della perfezione corporea, perfino l’accettazione della guerra come evento ineluttabile e manifestazione di coraggio, lealtà, spirito di sacrificio. Sono i miti di oggi. O meglio, sono alcuni dei “falsi miti” che pervadono e plasmano la nostra società. Quelli che la pubblicità e i mezzi di comunicazione di massa propongono come valori e impongono come pratiche sociali, fornendo loro un linguaggio che li rende appetibili e desiderabili. Umberto Galimberti li passa in rassegna, li smonta, ne denuncia la natura ingannevole, mostrando come i falsi miti del mondo in cui viviamo siano in realtà “idee malate”, non avvertite come tali, e quindi tanto più capaci di diffondere i loro effetti nefasti senza trovare la minima resistenza. Un mito nasce quando i fatti e le pratiche di vita a cui si riferisce non sono formulati in un idioma appropriato. Demitizzarlo non significa negare quei fatti, ma restituirli al loro idioma. È necessario per questo un lavoro di svelamento e di smascheramento: un lavoro che da sempre ha visto i filosofi impegnati in prima linea, se è vero che la filosofia – almeno la migliore filosofia – è un continuo correttivo di idee stantie, divenute egemoni per forza d’abitudine, per eccesso di pratica e di condivisione, in fondo per la pigrizia del pensiero.

 

 

Il simbolo perduto

Dan Brown

L'esperto di simbologia di Harvard, Robert Langdon, viene chiamato a sorpresa come conferenziere al Campidoglio. In pochi istanti, però, la serata prende una piega bizzarra: Langdon assiste al ritrovamento di un misterioso manufatto, decorato con cinque simboli. Langdon capisce che l'oggetto è un invito a seguire le tracce del mondo perduto della saggezza esoterica. Quando il suo amato maestro Peter Solomon - importante membro della Massoneria nonché filantropo - viene brutalmente rapito, Langdon realizza che l'unica speranza di salvare Peter è di accettare l'invito dell'oggetto misterioso e seguirlo ovunque lo porti. Langdon si ritroverà immediatamente immerso in un mondo clandestino di segreti Massonici che sembrano trascinarlo verso una sola, inconcepibile verità. 'Il simbolo perduto' è un capolavoro di narrazione - una corsa mortale attraverso un vero labirinto nel mondo dei codici, dei segreti e delle verità invisibili nei templi di Washington, DC.

Pane e tempesta

Stefano Benni

Quali sono le ventisette azioni dell’uomo civile? Lo scoprirete a Montelfo, il paese più magico e fantastico del mondo. In un romanzo di sfrenata comicità. Stefano Benni monta un grande circo di creature indimenticabili: il Nonno Stregone, Ispido Manidoro, Trincone Carogna, Sofronia e Rasputin, Archimede detto Archivio, Frida Fon, lo gnomo Kinotto, il beato Inclinato, Simona Bellosguardo, il gargaleone e il cinfalepro, Fen il Fenomeno, Piombino, Raffaele Raffica, Alice, don Pinpon e don Mela, Zito Zeppa, la Jole, Gino Saltasù, il sindaco Velluti, Ottavio Talpa, Bubba Bonazzi, Bum Bum Fattanza, Nestorino e Gandolino, Sibilio Settecanal, Tramutone, la Mannara, Giango, i fratelli Sgomberati, Bingo Caccola e Tamara Colibrì, Maria Sandokan, Adelmo il Cupo, Checca e Caco.

***

Livros em Lançamento Outubro 2009

   

L'Amore che non muore

Ivy è felice come non è mai stata prima, di quella felicità semplice che si prova quando si ama riamati. Eppure il destino ha altri piani per lei, e quando un incidente spezza la vita del suo Tristan, sembra aprirsi un abisso di disperazione. Ma senza che lei si accorga di nulla, Tristan ritorna: mandato sulla Terra come angelo custode, ha il compito di vegliare sul suo amore. Intanto però, senza mai potersi vedere, senza mai potere entrare in contatto, Tristan e Ivy sono alla ricerca della verità sulla morte del ragazzo.                  

  

La figlia dello straniero

Rebecca è una donna dai molti segreti. Mentre si sposta lungo l'America tenendo stretto per mano il figlio Niley, lascia dietro di sé pezzi enormi del suo passato. Una famiglia giunta dall'Europa carica degli orrori della Seconda guerra Mondiale, un marito che trova sfogo alla durezza della vita quotidiana nella violenza sulla propria moglie, una lettera da un lontano cugino, sopravvissuto all'Olocausto, che le rivela dei suoi genitori più di quanto essi avrebbero mai voluto confessare. L'unica soluzione, per Rebecca e Niley, sembra dunque quella di partire. Partire e reinventarsi. In fondo l'America, è anche questo. Ma riuscirà quel giovane, immenso e violento paese a proteggere una madre e un figlio?             

 

I segreti delle spose indiane

Da decenni sono inseparabili, cucinano piatti tradizionali, amano la loro lingua, i loro cibi, i loro profumi. Fiere delle loro origini indiane, compilano lunghi ricettari da tramandare alle nuove generazioni e con coraggio e caparbietà difendono il loro mondo. La memoria per loro sa di curry e coriandolo. Ma le figlie di queste donne decise e appassionate non ne possono più: l'Hindi-Bindi club - così le ragazze chiamano l'affiatato gruppo delle madri - non fa certo per loro. Kiran, Preity e Rah si sentono e sono americane fino in fondo ma le tradizioni sono troppo forti per essere ignorate. Così trasformano le ricette classiche per adattarle alla cucina occidentale, combattono le antiche convinzioni per affermare le proprie, provano a dimenticare i colori e i suoni dell'India per cercarne di nuovi. Ma il legame tra una madre e una figlia non si può recidere.

Al riparo di nulla

Marie - una donna di mezza età, casalinga, certo non baciata dalla fortuna un giorno, mentre lo sconforto sembra incalzare da ogni parte, si avvicina per curiosità a un campo di clandestini poco lontano dal suo sobborgo. Essendo vicino alla Manica, molti immigrati, genericamente chiamati i Kossovari anche se sono delle più svariate provenienze, spesso "campeggiano" lì, per poi infilarsi in qualche nave da carico. La donna ha l'impressione che in quel campo-nomadi può fare qualcosa di utile, può finalmente dare un senso alla sua esistenza che le sembra grigia e vuota, e così inizia a trascorrere con loro sempre più tempo. Il gioco, però, si fa sempre più serio e sempre più rischioso. Marie si fida di quella gente sconosciuta e per loro affronta sacrifici e rinunce enormi; ma loro non sono disposti alla gratitudine. La sopravvivenza e la paura dettano legge.

No Brasil...

Livraria Cultura... 

Avenida Pualista - Sao Paulo

Quer ler um tapete? Escutar um livro? Brincar com uma história? Cantar
 um conto e aumentar um ponto? Assim é o Costurando Histórias, um
 coletivo de artistas que transforma livros em tapetes. Nas  apresentações, música, palavra, teatro, literatura e artesanato se unem para encantar, instigar e acalentar nossos corações e nossas mentes. 

***

Livros em Lançamento Setembro 2010

Scuorno (Vergogna)


Coleção: OSCAR CONTEMPORANEA
Autor: DURANTE, FRANCESCO
Editora: MONDADORI (ITALIA)
Assunto: LITERATURA ESTRANGEIRA


È un'emergenza, la munnezza, ma non è la prima volta; Napoli è abituata alle emergenze. Francesco Durante parte dalla cronaca più convulsa per innescare un meccanismo che manda in controtempo l'attualità sovvertendo le idee comuni, le parole d'ordine abusate, le controversie da talk show. Per ricollocare le questioni nella luce più vera, attinge alla politica, all'antropologia, alla geografia, alla sociologia, alla cronaca e alla storia. 'Scuorno' ripercorre gli episodi più emblematici della storia di Napoli e del suo territorio, riuscendo sempre ad allargare il discorso dalla metropoli all'intero meridione. Durante non perde di vista la costante duplicità con cui quasi tutti gli episodi si presentano e ogni volta estrae, pazientemente, sia le ragioni per vergognarsi sia quelle per chiedere giustizia.

Ho Mai Raccontato Del Vento Del Nord, Le


Oltre L'amore

 
Autor:
BATTAGLIA, ROMANO
Editora: RIZZOLI (ITALIA)
Assunto: LITERATURA ESTRANGEIRA



In una notte d'estate illuminata dalla luna piena, l'autore, trasportato dal magicoI potere della quercia secolare sotto cui è seduto in giardino, si trova nell'antica città di Luni. Ricordando questa straordinaria notte, qualche tempo dopo, spinto dal desiderio di rivedere quel luogo che conosceva fin da ragazzo, si reca a visitare la città sepolta. Mentre si aggira fra le pietre dell'anfiteatro incontra una giovane donna, Silvana, che lo intrattiene a lungo per parlargli di una vicenda che riguarda i suoi genitori. Alla fine del racconto gli consegna un quaderno di appunti scritto da sua madre, Sara. Contiene una grande storia d'amore, legata al ritrovamento di una lapide su cui sono incise parole che segnano il destino di chi ne viene a conoscenza. A scoprirla è Fernando, marito di Sara, che sta seguendo, come archeologo, la campagna di scavi a Luni. La vita dell'uomo cambia improvvisamente; staccatosi da tutto, sparisce. Nel quaderno Sara descrive il proprio smarrimento e il percorso che intraprende per alleviare il suo terribile dolore. Si reca in Africa come volontaria per aiutare i bambini che soffrono fame e malattie, sicura che Fernando approverebbe questa decisione. La sua esistenza riacquista un senso e una volta tornata in patria, la vita riprende da dove la storia d'amore si era interrotta. Il sacrificio ha consentito l'espiazione e la rinascita del bene.

***

Livros em Lançamento JUNHO 2010

Come Tu Mi Vuoi

Riccardo è un universitario con poca voglia di studiare, spiccato interesse per le ragazze e un'intensa vocazione per la bella vita. Non sa ancora che la sua esistenza, dorata ma sempre uguale, sta per cambiare grazie a un esame più difficile degli altri. Riccardo incontra Giada. E tutto diventa complicato. Giada è una secchiona, arriva a Roma dalla provincia più anonima per fare l'Università. È senza soldi, vive in pochi metri quadrati con altre compagne, prende tutto maledettamente sul serio e non fa che studiare. Una serie di avventure s'incatenano a rotta di collo in questa commedia fresca e romantica, dove l'amore è il motore di una doppia trasformazione. Fino a che, nel gioco delle parti e degli scambi, Giada, divenuta assistente universitaria e perfida dark lady, farà l'esame a un Riccardo sorprendentemente preparato.

Mi Piaci Cosi

 

Amor, ch'a nullo amato amar perdona. È questa, secondo Alice, la più grande assurdità di tutti i tempi. Solo che l'ha scritta Dante, quindi non si può dire niente. Luca soffre di internet dipendenza, passa le sue giornate su messenger e crede che Luciano Ligabue sia il più grande filosofo del ventunesimo secolo. Daniele ha un furetto che si chiama Dott. Marley e il suo sogno è quello di trasferirsi a Kingston, la capitale della Giamaica. Luca però pensa che i dread di Daniele siano 'Made in China'. Mary legge solo riviste di gossip, in particolare gli oroscopi, ma solo quelli che le dicono che la vita sessuale va da dio. Martina, anche detta 'Miss Culetto d'Oro', è il sogno erotico di tutta la scuola. È ricca sfondata ma d'estate lavora in un chiringuito in Salento sulla spiaggia.

Festa Di Divorzio

Quella scelta da Gwyn e Thomas è davvero un'occasione inusuale per festeggiare. Dopo trentacinque anni di complice e appassionata unione, i due hanno deciso infatti di organizzare un party grandioso nella splendida residenza di Montauk, sulla punta orientale di Long Island, per annunciare ad amici e parenti il loro imminente divorzio. Se questa è una bella storia d'amore che finisce, è invece all'inizio la relazione tra il loro figlio Nate e Maggie che, dopo aver passato i suoi primi trent'anni a scappare dagli uomini, ha finalmente trovato la persona giusta. Nate è per lei tutto ciò che si potrebbe desiderare e tra loro c'è una perfetta complicità. Insieme, seppure tra mille difficoltà e sacrifici, stanno cercando di costruire la loro vita giorno per giorno. L'invito alla festa di divorzio dei futuri suoceri mette Maggie a disagio; forse non è la situazione più adatta per conoscerli, soprattutto dopo aver scoperto del tutto casualmente che il suo fidanzato è l'erede di una famiglia ricchissima e per qualche motivo glielo ha nascosto. Entrambe a un punto di svolta della loro vita affettiva, sia pure in situazioni apparentemente opposte Gwyn e Maggie si trovano costrette a svelare i segreti degli uomini che amano, scatenando una serie di eventi imprevedibili.

***

Livros em Lançamento Março 2010

Noi Che Abbiamo Fatto La Dolce Vita

Conceito do Leitor:  Seja o primeiro a opinar
Coleção: LA MEMORIA
Autor: KEZICH, TULLIO
Editora: SELLERIO
Assunto: CINEMA


Questo libro è certamente questo - l’unico diario esistente della lavorazione del film 'La dolce vita'. Diario che sembra già un film felliniano nel film di Fellini, talmente è trascinante su tutto e su tutti il ritratto mobile del maestro mentre vive il momento più creativo del suo ego. Ma del libro, a leggerlo oggi, emerge anche qualcosa di più. Kezich riesce a volgere la cronaca in rappresentazione, gli aneddoti in allegoria e i personaggi in simbolo. Inquadrata nei suoi eventi temporali, nell’avventura quotidiana della sua origine, spicca vividamente di La dolce vita la portata storica che ebbe, di annuncio sintesi e profezia di un cambiamento d’epoca in cammino. Vale a dire - il suo valore di mito.

Diario Di Scuola

Conceito do Leitor:  Seja o primeiro a opinar
Coleção: I NARRATORI
Autor: PENNAC, DANIEL
Tradutor: MÉLAOUAH, Y.
Editora: FELTRINELLI
Assunto: PEDAGOGIA

Il libro mescola ricordi autobiografici e riflessioni sulla pedagogia, sulle universali disfunzioni dell’istituto scolasticoruolo dei genitori e della famiglia, sulla devastazione introdotta dal giovanilismo, sul ruolo della televisione e di tutte le declinazioni dei media contemporanei. E da questo rovistare nel 'mal di scuola' che attraversa con vitalissima continuità i vagabondaggi narrativi di Pennac vediamo anche spuntare una non mai sedata sete di sapere e d’imparare che contrariamente ai più triti luoghi comuni, anima - secondo Pennac - i giovani di oggi come quelli di ieri.

Sagarana

Conceito do Leitor:  Seja o primeiro a opinar
Autor: ROSA, JOAO GUIMARAES
Editora: FELTRINELLI
Assunto: LITERATURA BRASILEIRA

Unisce il radicale saga, proprio delle antiche narrazioni nordiche di intonazione epica al suffisso di lingua tupì rana, che esprime il collettivo, l'universale ma anche il localissimo. Sagarana è costituito da nove racconti tutti ambientati nelle regione brasiliana di Minas Gerais. Postfazione di Luciana Stegagno Picchio

***

Livros em Lançamento Janeiro 2010

I CANI E I LUPI

Irene Nemirovsky

Traduzione di Marina Di Leo

Le basta vederlo una volta sola, quel bambino ricco, ben vestito, dai riccioli bruni, dai grandi occhi splendenti, che abita nella meravigliosa villa sulla collina e di cui dicono sia un suo lontano cugino, per essere certa che lo amerà per sempre, di un amore assoluto e immedicabile. A Kiev, la famiglia di Ada abita nella città bassa, quella degli ebrei poveri, e suo padre appartiene alla congrega dei maklers, gli intermediari, quegli umili e tenaci individui che si guadagnano da vivere comprando e vendendo di tutto, la seta come il carbone, il tè come le barbabietole. Fra le due città sembra non esserci nessun rapporto, se non il disprezzo degli uni e l'invidia degli altri. Eppure, quando il ragazzine Harry si troverà di fronte la bambina Ada, ne sarà al tempo stesso inorridito e attratto: "come un cagnolino ben nutrito e curato che senta nella foresta l'ululato famelico dei lupi, i suoi fratelli selvaggi". Molti anni dopo il destino li farà rincontrare a Parigi: e Harry cederà a quella misteriosa attrazione del sangue che Ada esercita su di lui.

Agli occhi di Ada, una bambinetta di cinque anni, infagottata in un cappotto sformato e in una gonna démodé, il mondo che la circonda è troppo grande e troppo distante per essere compreso. Un padre sempre affaccendato a concludere i suoi affari, un nonno intento a scrivere un libro epico e misterioso e una madre, morta qualche anno prima, che la osserva da una fotografia. Kiev è una città sordida e sporca. In alto le ville dei ricchi, in basso, lungo il fiume, le misere stamberghe degli ebrei e in mezzo una zona franca, dove cadono le famiglie impoverite e da cui transitano gli ebrei in ascesa.
Il freddo penetra attraverso gli spifferi della sua grande casa vuota, mentre una zia arcigna e arrivista con i suoi bambini si trasferisce suo malgrado in quella parte di mondo, tra gente inferiore al suo rango e alle sue ambizioni. Invade gli spazi di Ada, con la sua insoddisfazione e la sua voglia di rivalsa, così la bimba ascolta le conversazioni degli adulti: “Come vivere senza soldi? Come pagare i favori sottobanco? Come far entrare i figli a scuola quando la percentuale di ammissioni consentita era già stata raggiunta? Come ottenere l’autorizzazione ad andare in un posto o in un altro, per vendere questo o quello? Come sfuggire al servizio militare? Ah, Dio mio, impossibile vivere senza soldi!”.
Ma Ada non comprende il livore di sua zia e neanche la falsa umiltà con cui suo padre tenta di vendere la sua merce ai ricchi, non li comprende fino a quando non vede con i suoi occhi la bellezza ovattata dell’altra parte del mondo: la grande villa dei Sinner sulla collina di Kiev, e un bambino, Harry, dai tratti uguali ai suoi ma dal portamento altezzoso nei suoi abiti lustri.
Una storia che seguirà le vicende dei protagonisti fino agli anni della giovinezza a Parigi e che vedrà montare una passione che si nutre di ambizioni e di miserie, del manto fulvo dei lupi selvaggi e del pelo morbido dei cani addomesticati. Una metafora della vita, dell’amore e della guerra che incombe nell’Europa degli anni Trenta. La riscoperta di un’autrice morta in un campo di concentramento a soli 39 anni, non prima di aver lasciato al mondo le sue perle agghiaccianti, i suoi ritratti aspri, il suo sguardo disincantato sull’incomprensibile realtà del tempo.

IL GIORNO PRIMA DELLA FELICITÁ

ERRI DE LUCA

Don Gaetano è uomo tuttofare in un grande caseggiato della Napoli popolosa e selvaggia degli anni cinquanta - elettricista, muratore, portiere dei quotidiani inferni del vivere. Da lui impara il giovane chiamato 'Smilzo', un orfano formicolante di passioni silenziose. Don Gaetano sa leggere nel pensiero della gente e lo Smilzo lo sa, sa che nel buio o nel fuoco dei suoi sentimenti ci sono idee ed emozioni che arrivano nette alla mente del suo maestro e compagno. Scimmia dalle zampe magre, ha imparato a sfidare i compagni, le altezze dei muri, le grondaie, le finestre - a una finestra in particolare ha continuato a guardare, quella in cui, donna-bambina, è apparso un giorno il fantasma femminile. Un fantasma che torna più tardi a sfidare la memoria dei sensi, a postulare un amore impossibile. Lo Smilzo cresce attraverso i racconti di don Gaetano, cresce nella memoria di una Napoli (offesa dalla guerra e dall’occupazione) che si ribella - con una straordinaria capacità di riscatto – alla sua stessa indolenza morale. Lo Smilzo impara che l’esistenza è rito, carne, sfida, sangue. È così che l’uomo maturo e l’uomo giovane si dividono in silenzio il desiderio sessuale di una vedova, è così che l’uomo passa al giovane la lama che lo dovrà difendere un giorno dall’onore offeso, è così che la prova del sangue apre la strada a una migranza che durerà il tempo necessario a essere uomo.

SOTTOSOPRA

ERRI DE LUCA

Gennaro Matino ed Erri De Luca raccontano distanze tra terra e cielo, tra creatore e creature. In un deserto o su alcune cime di montagna queste distanze si annullano.

BUONASERA ALLE COSE DI QUAGGIÚ

EANTUNES, ANTONIO LOBO

Il tempo della storia è quello del colonialismo portoghese in Angola. E poi della guerra civile protrattasi fino a pochi anni or sono, guerra di potere e diamanti, di trafficanti di armi e governi corrotti, spacciata alla comunità internazionale per conflitto etnico. Il labirinto testuale del lusitano; una spy story che denuncia l’oscuro passato portoghese.

***

Livros em Lançamento Outubro 2009

 

BAMBINO PER SEMPRE
CRISTOVAO TEZZA 

Il mondo crolla addosso a Cristovao, padre di Felipe, quando il bambino nasce affetto da sindrome di down; a ventotto anni non ha ancora una professione e non sa cosa fare di se stesso, e ora deve affrontare anche questo figlio a cui una malattia genetica impedirà di avere uno sviluppo normale e completo. Eppure la vita è generosa di sorprese, e giorno dopo giorno il protagonista comincia a guardare... 

ALFRED E EMILY
DORIS MAY LESSING

Nel romanzo si immagina che l'Europa non sia stata sconvolta dalla Prima e poi dalla Seconda guerra mondiale, e che tutte le pulsioni belliche siano state dirottate in imprese coloniali extraeuropee. La protagonista è Emily (la madre della Lessing) che qui si immagina come fondatrice di scuole per i poveri e infaticabile 'dama di carità', tormentata però da una vita sentimentale infelice. Intorno...

  

ALTRI RACCONTI DA NAVI IN BOTTIGLIA DI G ROMAGNOLI
DANIELA LOMBARDO

Ancora una serie di sette brevi e avvincenti storie tratte da 'Navi in Bottiglia' di G. Romagnoli, che aggiungono al valore degli altri sette racconti affrontando, questa volta, lo studio della lingua ad un livello avanzato. Un modo sempre divertente e piacevole per lo studente di italiano di avvicinarsi alla lettura in lingua.

***

Un'email all'indirizzo sbagliato e tra due perfetti sconosciuti scatta la scintilla. Dopo aver superato l'impaccio iniziale, tra Errimi Rothner - 34 anni, sposa e madre irreprensibile dei due figli del marito - e Leo Leike - psicolinguista reduce dall'ennesimo fallimento sentimentale - si instaura un'amicizia giocosa, segnata dalla complicità e da stoccate di ironia reciproca, e destinata ben presto a evolvere in un sentimento ben più potente, che rischia di travolgere entrambi. Romanzo d'amore epistolare dell'era Internet, Caro orso di grandine descrive la nascita di un legame intenso, di una relazione che coppia non è, ma lo diventa virtualmente.

Autor: GLATTAUER, DANIEL
Editora: FELTRINELLI
Assunto: LITERATURA ESTRANGEIRA

Premio Fenice Europa: Bastia Umbria

LA SUPER VINCITRICE DELLA XII EDIZIONE DEL PREMIO FENICE EUROPA
EMMANUELLE DE VILLEPIN CON "LA RAGAZZA CHE NON VOLEVA MORIRE"

   
                                                             

PREMIO FENICE EUROPA 2009
a Valfabbrica ( Perugia ) la premiazione il 12 settembre

Sabato 12 settembre si svolto nel Centro sportivo di Valfabbrica la serata finale del premio letterario Fenice-Europa edizione 2009. Le opere finaliste dell'edizione 2009 erano tre:

  • La ragazza che non voleva morire di Emmanuelle de Villepin(Longanesi),
  • Quanta stella c'è nel cielo di Edith Bruck (Garzanti),
  • Il pianista muto di Paola Capriolo (Bompiani),

mentre per la sezione Claudia Malizia il premiato è Andrea
Stella con Due ruote sull'oceano (Longanesi).
Il premio letterario Fenice-Europa ha ormai raggiunto una notevole importanza e popolarità l'importanza che rappresenta, con la sua formula itinerante, un modo di valorizzare le città dell'
Umbria e consente quest'anno a Valfabbrica di essere un punto di riferimento nella diffusione della cultura e, al tempo stesso, di valorizzare le ricchezze del proprio territorio.
E' un premio singolare con scrittori stranieri che appassionano e contaminano la lingua italiana attraverso le loro esperienze.
La giuria del premio è composta da 550 lettori di varia estrazione e provenienza (anche dall'estero – tra i quali, i lettori dell’
Associaçao Umbri do Brasil), dai docenti universitari alle casalinghe, senza trascurare il sociale: sono lettori anche i carcerati delle strutture circondariali presenti in Umbria e del carcere milanese di Opera.

La ragazza che non voleva morire di E.de Villepin - LA VINCITRICE DELL’EDIZIONE 2009

Voltar | Topo | Enviar a um amigo | | Imprimir | Home

Associação Umbri do Brasil

Rua Major Quedinho, 111 – Cj 109 - CEP 01050-040 - São Paulo - SP - Brasil

Presidente "Valeria Federico" e 1° Secretario "Aldo Spina"

E-mail: Presidente "vfsfederico@gmail.com"  1° Segretario "aldospina@gmail.com"

Telefone: Presidente + 55 11 9 9121-1377  /  1° Secretario + 55 11 9 8196-7390

Home | Mapa Nipotech